Introduzione didattica

OBIETTIVI PRINCIPALI DELLA MOSTRA E DEI SUOI LABORATORI

  • Far conoscere la storia di altri bambini meno fortunati
  • Immaginare l’infanzia di alcuni dei personaggi più celebri della storia
  • Parlare ai bambini dei modi di superare le proprie paure
  • Far osservare sempre il lato positivo della realtà
  • Scoprire il valore degli oggetti
  • Amare il pianeta terra

I SOGGETTI DELLA MOSTRA

Ogni espositore, attraverso il suo o suoi protagonisti, presenterà un tema diverso.

Ci sarà a disposizione un libro stampato in lingua italiana, o un libro in fac-simile con testo in italiano da consultare sul posto, in modo che i visitatori possano, oltre che guardare i disegni, anche vedere il libro pubblicato e conoscere la storia che si racconta.

I 210 disegni originali presentati in questa mostra offriranno ai bambini l’occasione unica di “vedere” i veri disegni dell’artista e non solo le riproduzioni su carta.

I LIBRI

  1. Agata Smeralda – Testo e Illustrazioni di Letizia Galli, Franco Cosimo Panini Editore
  2. Monna Lisa, il segreto del sorriso – Testo e Illustrazioni di Letizia Galli, Franco Cosimo Panini Editore
  3. Michele L’Angelo – Testo di Laura Fischetto, Illustrazioni di Letizia Galli, Franco Cosimo Panini Editore
  4. Conosci Igor? – In FAC-SIMILE Testo e Illustrazioni di Letizia Galli, originale in tedesco
  5. La città di Willie –  In FAC-SIMILE Testo di Linda England, Illustrazioni di Letizia Galli, originale in tedesco
  6. Il Sogno di Federico – In FAC-SIMILE Testo di Monica Sangberg, Illustrazioni di Letizia Galli, originale in italiano
  7. Una domenica pericolosa – In FAC-SIMILE Testo e Illustrazioni di Letizia Galli, originale in francese
  8. Come la farfalla – In FAC-SIMILE Testo e Illustrazioni di Letizia Galli, originale in francese
  9. Nella Stanza di Sara e Pietro ( 3 libri ) Testo di Laura Fischetto, Illustrazioni di Letizia Galli, Fulmìno Editore
  10. Alla curva del fiume Joliba, In FAC-SIMILE,  Testo di Maryse Condé, Illustrazioni di Letizia Galli, originale in francese
  11. Mitologia vol.1 e 2, Testo di Laura Fischetto, Illustrazioni Letizia Galli, Lapis Editore
  12. Nino, Susi, Toni e Ines salvano il pianeta terra, 5 volumi Collana inedita di ecologia, 5 volumetti, testo di Paolo Landi da un’idea di Letizia Galli, Illustrazioni di Letizia Galli

Suggerimenti didattici dell’artista sui contenuti della Mostra

Far conoscere la storia di altri bambini meno fortunati

Agata Smeralda

L’argomento del bambino abbandonato si adatta perfettamente alla sede napoletana della mostra “Storie di Bambini” per la presenza sul luogo di una “ruota” originale, oltre che di un archivio non visitabile. Fin dall’antichità erano state create le “case per gli orfani”. Perché le mamme e i papà non ne volevano sapere di loro? Quale potrebbe essere la vera storia di Agata Smeralda? Perché fu abbandonata? Quali potevano essere le avventure di Agata una volta uscita dall’orfanotrofio? E Arrighetto? Insieme al gruppo di alunni si potrebbe provare a scrivere la vera storia di Agata e di Arrighetto e un’altra di Agata. È un tema di grande attualità, perché sotto gli occhi di tutti ci sono sempre più bambini soli che si devono arrangiare come possono e Agata pur in condizioni difficilissima, ci dice che è possibile farcela. Questo laboratorio può stimolare la sensibilità dei bambini e creare EMPATIA col personaggio.

Il suo nome è Igor

Igor è costretto a mendicare, ma rimane un eroe vincente. La sua storia mi è stata ispirata da un bambino come lui, solo nella metropolitana di Mosca. Questo libro affronta un tema ancora più scottante, perché parla dell’infanzia abusata. Ma, come nel libro precedente, nulla, neanche la crudeltà più spaventosa, riuscirà a sopprimere la forza della vita ed il valore dell’immaginazione in questi piccoli e sfortunati bambini. Molti tra loro, maschi ( Igor) e femmine (Valentina) cadono nelle reti mafiose che si servono di loro per mendicare, per lavorare, o peggio ancora per combattere, prostituirsi o per donare gli organi.  Anche questo soggetto può servire a creare EMPATIA col personaggio.

Come la farfalla

Racconto tratto da una storia vera. Abdou, un bambino africano, sogna un mondo ed una vita migliore, e sogna di raggiungere l’ipotetico mondo migliore europeo per sfuggire alle carestie e alla siccità del suo paese, il Ciad. Abdou ascolta le voci interiori che sono il suo solo supporto, assieme ai consigli un po’ vaghi del vecchio saggio che lui va a consultare. Arriverà a fuggire e a sopravvivere come in un sogno, aggrappato al carrello di un aereo. Si può facilmente paragonare la sua storia ai bambini migranti dell’epoca attuale, anche se questa storia l’ho scritta e illustrata sedici anni fa quando questo dramma non esisteva ancora. Che cosa pensano i nostri bambini dei bambini migranti? Che cosa proporrebbero per aiutarli perché soffrano meno? Quale potrebbe essere la soluzione? Anche questa volta, l’emozione suscitata da questa storia può creare EMPATIA col personaggio e con storie simili alla sua.

Alla curva del fiume Joliba

Aicha, Rehane e Salima sono bambine in fuga con la loro madre dalla guerra nel loro paese, il Senegal. Questo lungo e doloroso viaggio verso il Mali, dove pure le attendono cuginetti e amici, le separerà dal loro amato padre, rimasto a combattere. Mentre la loro madre soffre moltissimo la separazione dal paese natale e dal marito, le bambine affrontano con coraggio e curiosità le nuove realtà a cui si dovranno adattare. Possiedono la giovinezza ed hanno tutta l’energia che ci vuole per questo sradicamento e per affrontare una nuova vita. Cosa fa un bambino se vive in un paese in guerra?

 
 

La Mitologia, le avventure degli dei
La Mitologia, gli eroi e gli uomini

Naturalmente la nascita degli dei greci è del tutto eccezionale, non assomiglia certo alla nascita dei comuni mortali ed è alle volte comica, alle volte paradossale, decritta così dai maggiori poeti della Grecia antica. La loro infanzia è anch’essa piena di avventure, di furberie, di situazioni tragicomiche, e soprattutto a loro tutto è permesso, perché sono veramente gli antesignani dei “supereroi”. Poi non mancano i matrimoni degli dei con le bellissime creature della terra, che daranno vita ai “semidei” spesso trattati come tali fino ad essere ammessi sull’Olimpo. Per chi tratta la materia, si possono trovare moltissimi altri personaggi di cui si descrive la nascita nei testi della Mitologia greca. Da notare la “vera storia” di Eracle (Ercole), che da piccolo uccise il suo maestro, e fu ambizioso e crudele, fino ad essere costretto alle famose “fatiche”, da cui alla fine si sottrasse, travestito da donna, e salvato in extremis da suo padre Zeus. Purtroppo ai bambini di oggi viene spesso presentato un Ercole biondo e positivo, che nulla ha a che vedere con la vera storia che ci viene tramandata dai testi greci.

Monna Lisa, il segreto del sorriso

Che dire delle storie meravigliose e delle invenzioni che Leonardo ha fatto fin da piccolo? Leonardo, oltre ad essere fin da piccolo un genio stravagante, amava anche divertirsi e fare scherzi ai propri amici. Per i Duchi di Milano allestiva feste e matrimoni che divennero celebri in tutta Europa. Inventò persino un’orchestra meccanica, montata su un carro del corteo nuziale. Si occupava di tutto l’allestimento floreale, dei costumi, dei tessuti e del cibo. In classe, insieme ai propri alunni, si potrebbe sviluppare un tema particolarmente affascinante: come abbellire la propria stanza o l’aula scolastica. Si potrebbero fare dei disegni . Si potrebbero anche approfondire le tematiche biografiche di Leonardo.

Michele L’Angelo

Lui scelse la strada dell’arte, mentre suo padre lo voleva avvocato. Tematica dei mestieri più appetibili, o divertenti, o appassionanti. Qualche volta i bambini intuiscono le proprie possibilità e quindi possono essere incoraggiati a fare come lui, cioè a difendere le proprie scelte nonostante le grandi difficoltà da affrontare. Ma la strada è dura e complicata!

Il sogno di Federico

Una spiaggia, la luna, le barche, i pupazzi, nella sua Rimini natale tutto ciò è sufficiente a Federico per giocare da solo e inventare storie meravigliose. Da grande sarà il grande genio del cinema che tutti conosciamo. Nessuno lo ha aiutato, forse solo un piccolo circo e Gelsomina. Siete scelti dal destino o riuscite ad essere dei veri maghi come lui? Questa storia è stata a lungo la preferita dei bambini francesi e spesso all’occasione dei  laboratori veniva proiettato il film “La Strada” , che ha riscosso grandissimo successo.

 
 
 

Il Bottone di Sara e Pietro
La Palla di Sara e Pietro
La Scatola di Sara e Pietro

Questa piccola miniserie di libri è dedicata a Sara e Pietro che sono fratello e sorella e che scovano nella soffitta di casa delle piccole cose, un bottone, una scatola, una palla. Gli oggetti, anch’essi, hanno una storia alle spalle, sono appartenuti a questo e a quello, anche molto lontano nel tempo come il bottone alla corte dello Zar di Russia. Sarà molto interessante lavorare con i bambini su questo tema, che si potrebbe proporre a partire da piccoli oggetti dimenticati, cianfrusaglie ed altro rinvenuti a casa. Sarà molto divertente ed educativo inventare storie del passato e riconsiderare il loro rapporto con le cose, in contrasto con la società contemporanea che abitua oggi i bambini al consumismo e al culto dell’usa e getta.

Hai paura Dora?

Lo zio Charles vuole mettere Dora alla prova. Per questo, ogni domenica quando si occupa di lei, le propone sempre avventure incredibili. Siamo a Las Vegas ed in particolare in uno dei grandi padiglioni luccicanti dove tutto sembra vero, ma non lo è. Il gioco degli specchi e dei messaggi che Dora riceve, fa sì che lei debba, attraverso difficili e rocamboleschi passaggi, conoscere la vera faccia della paura. O meglio di quelle che sono le sue paure e fobie più pronunciate: quelle degli insetti, che siano millepiedi o farfalloni notturni, o serpenti pericolosissimi. Questi infatti, O’Connor e famiglia, Robert e Andy non aggrediscono Dora ma si lamentano in continuazione e per vari motivi domandano un aiuto o perlomeno un gesto di attenzione da parte di Dora verso di loro. E contribuiscono così a rendere Dora più forte e vincitrice.

La musica della città

Willie Moon è un bambino pieno di risorse e di fantasia, che vive l’ambiente che lo circonda, in questo caso una metropoli affollata e rumorosissima , attraverso una sua personalissima interpretazione. Per Willie, ogni suono è un ritmo musicale, un tipo di musica diversa. Così i passi cadenzati della folla che al mattino va di fretta al lavoro non sono altro che una bella marcia militare, il rumore di un cantiere è un rap, altri rumori sembrano un blues o una fanfara. Questo libro è un buon motivo per convincere tutta la famiglia a fare una bella passeggiata per captare questo diverso modo di vivere la grande città e tornare a casa rincuorati! I bambini si divertiranno molto a registrare dei suoni urbani e a inventare nuove interpretazioni.

Ecologia, Nino, Susi ecc…

I quattro bambini Nino, Susi, Toni e Ines vivono assieme agli altri amici in una piccola città. Ma anche qui non si può stare tranquilli! Infatti c’è chi cerca di far soldi, un neo Paperon de’ Paperoni che si chiama MisterMaster, che se ne infischia del benessere dei cittadini. Anche qui, sia pure in piccola scala, si distrugge il bosco per utilizzare il legno, si vendono semi transgenici OGM apparentemente resistenti ai parassiti, si pompa via la fresca acqua di sorgente per farne acqua minerale, si impianta una centrale nucleare vicino alla città e si vendono a bizzeffe macchine economiche che inquinano tantissimo provocando il cambiamento climatico a cui ci dobbiamo anche noi ormai abituare. Ma chi ha la soluzione a tanti disastri? Il nostro gruppo di bambini, che trova risposta immediata a tutti questi problemi, mentre gli adulti dibattono molto ma non prendono mai nessuna decisione tempestiva. Con Nino,Susi, Toni e Ines, abbiamo il modo, attraverso brevi e semplicissime storie di aiutare i bambini a considerare l’ambiente dove essi vivono, il rispetto della natura e degli animali, ecc…

Condividi